Fondazione

Nel 1975, in occasione dell’anno europeo del patrimonio architettonico, il villaggio di Corippo fu scelto dalla Confederazione e dal Cantone Ticino come insediamento storico degno di essere conservato e rivitalizzato. Per dare seguito a questa volontà politica, il 9 giugno 1976, la Confederazione, il Cantone Ticino e il Comune di Corippo costituiscono la “Fondazione Corippo 1975”. Negli anni successivi, la Fondazione, attualizza il programma elaborato al momento dell’atto di fondazione. Oggi si presenta con un nuovo progetto di rilancio. Grazie alla stretta collaborazione con gli enti regionali, la Fondazione è vicina alle realtà sociali e culturali locali e agisce in maniera coordinata e secondo una visione condivisa per lo sviluppo di tutta la Valle Verzasca.

Obiettivi

Il consiglio di Fondazione propone una strategia di valorizzazione e di promozione integrale del villaggio, con un concetto di filiera per lo sviluppo socioeconomico, agricolo, turistico e gastronomico. Si intendono ripristinare i processi agricoli primari e la conseguente produzione di prodotti tradizionali. Lo sviluppo di un’offerta turistico-residenziale di nicchia e la gestione ottimale delle risorse nel pieno rispetto ambientale. Il recupero e la messa in opera del mulino, i forni, il ristorante e la graa.

 

Consiglio di fondazione

Nell’autunno del 2007 è stata definitivamente completata la nuova composizione del Consiglio di fondazione della Fondazione Corippo 1975.

Presidente: Fabio Giacomazzi (in rappresentanza dello Stato del Canton Ticino).

Vicepresidente: Marco Molinari (in rappresentanza dello Stato del Canton Ticino)

Membri: Giuliano Gambetta (in rappresentanza dello Stato del Canton Ticino), Claudio Scettrini (in rappresentanza del Comune di Corippo), Fabio Regazzi (in rappresentanza del Comune di Corippo), Fabio Badasci (in rappresentanza dell’Associazione Comuni Valle Verzasca), Raffaele Scolari (in rappresentanza della Fondazione Verzasca).

Segretario: Saverio Foletta.

La Fondazione Corippo 1975 si presenta con una nuova organizzazione consolidata e rappresentativa degli enti che ne sostengono le finalità.